10
Novembre
2012

I trattamenti invernali: prevenire è meglio che curare

Addio bella stagione. Ormai l’inverno è alle porte. E’ arrivato il mese di novembre, con i primi freddi. Un mese tutto sommato tranquillo per gli appassionati di giardinaggio, perché piante, alberi, orti in questo periodo dell’anno hanno meno bisogno di attenzioni: non serve irrigare, perché il clima ballerino e le basse temperature già fanno parte del vostro lavoro.

Non è necessario potare, dato che il grande è già stato fatto nei mesi precedenti. Si potrebbe dire che i lavori in giardino, a novembre, iniziano il loro “meritato” letargo.

Tirate un sospiro di sollievo, anche se non troppo lungo. Perché in ogni modo (anche per evitare di rimanere inattivi) qualche piccolo accorgimento in questa stagione è bene farlo.

Novembre è il mese ideale per le disinfezioni o per i trattamenti invernali, ovvero per fare in modo che le vostre piante non rischino, a primavera, di essere messe ko dall’insorgere di malattie fungine. Durante il periodo invernale è possibile dedicarsi a trattamenti contro alcuni parassiti vegetali molto diffusi, come la ticchiolatura, il seccume fogliare, l’oidio, e la bolla o contro alcuni parassiti animali, come cocciniglie e psilla. Come? Servendosi di trattamenti fungicidi rameici da applicare subito dopo la cadute delle foglie.

Prevenire è meglio di curare, dice un celebre detto. Ecco che è bene prevenire ora l’arrivo dei terribili parassiti che potrebbero danneggiare le vostre piante ornamentali a foglia caduca o le vostre piante da frutto.

Questo sito utilizza i Cookie. Cosa sono i Cookie ?