28
Marzo
2014

Ripristinare impianto di irrigazione dopo l'inverno

L'inverno sta ormai volgendo al termine e si avvicinano le calde giornate primaverili. E' dunque arrivato il momento, laddove le temperature si sono già avvicinate ai 20 gradi, di iniziare a ripristinare il proprio impianto di irrigazione in vista delle prime calde giornate di primavera; è il modo migliore per evitare brutte sorprese ed eventualmente acquistare per tempo le componenti da sostituire.

Chi ha seguito scrupolosamente la corretta manutenzione pre-invernale, potrà beneficiare di un impianto di irrigazione in perfetto stato di conservazione, pronto per rientrare in funzione con irrigazioni periodiche.

Ciò che bisogna fare è dunque accendere l'interruttore principale della pompa e riattaccare l'alimentazione del sistema di controllo; qualora il programmatore elettronico sia provvisto di memoria 'tampone' (alimentata generalmente da una batteria da 9 volt) non sarà necessario riprogrammarlo, in caso contrario bisognerà reinserire gli orari di avvio e spegnimento dell'impianto di irrigazione. Il passaggio successivo consiste nell'aprire la valvola principale di alimentazione del sistema di irrigazione, chiusa prima del gelo invernale per poter azzerare (aprendo le elettrovalvole manualmente), la pressione del collettore.

Se collettore e valvole sono stati coperti con materiale isolante, utile sia nel caso di sistemi di irrigazione interrati che fuori terra, andrà rimosso. Il consiglio è quello di dedicare uno dei prossimi week end al ripristino dell'impianto di irrigazione, avviandolo dopo aver controllato che nessuna componente, dalle tubazioni alle elettrovalvole, dalla centralina elettronica a spruzzatori e gocciolatori, abbia subìto usura, ed effettuando un'irrigazione di prova, con il programmatore già impostato, per valutare che funzioni tutto correttamente.

Questo sito utilizza i Cookie. Cosa sono i Cookie ?