Irrigazione, impianti ed accessori per il Giardino

Stampa
19
Aprile
2014

Irrigazione gerani, come irrigare il geranio

Pianta ornamentale diffusissima su balconi e terrazzi, il geranio è molto apprezzato grazie alle sue multiformi colorazioni conseguenti alla sua fioritura e poichè piuttosto facile da coltivare. L'irrigazione dei gerani è semplice

Stampa
12
Aprile
2014

Irrigazione residenziale sempre più al passo coi tempi

Negli ultimi anni l'irrigazione residenziale ha fatto passi da gigante. Lo sviluppo tecnologico ha consentito di dar forma a centraline elettroniche sempre più intelligenti e dotate di una sempre più ricca gamma di funzioni e con una programmazione decisamente più accurata e differenziabile in base alle stagioni.

Stampa
08
Aprile
2014

Microirrigazione, gli spruzzatori

Per irrigare 'bene' non occorrono ingenti quantità di acqua: il sistema irriguo deve piuttosto essere caratterizzato da una bassa portata di acqua distribuita uniformemente. Un eccessivo apporto di acqua infatti, potrebbe risultare controproducente per piante e giardino.

Stampa
28
Marzo
2014

Ripristinare impianto di irrigazione dopo l'inverno

L'inverno sta ormai volgendo al termine e si avvicinano le calde giornate primaverili. E' dunque arrivato il momento, laddove le temperature si sono già avvicinate ai 20 gradi, di iniziare a ripristinare il proprio impianto di irrigazione in vista delle prime calde giornate di primavera; è il modo migliore per evitare brutte sorprese ed eventualmente acquistare per tempo le componenti da sostituire.

Stampa
28
Febbraio
2014

Irrigazione dell'orto, i gocciolatori

L'irrigazione dell'orto ha alcune somiglianze ma anche altrettante differenze rispetto a quella di un giardino. Proprio come nel caso di un giardino infatti, va bagnato con regolarità ma il sistema di irrigazione deve essere in grado di dosare l'acqua in maniera più precisa rispetto ad un prato con aiuole e aree fiorite.

Stampa
04
Febbraio
2014

Sensore pioggia, per un'irrigazione al risparmio

Tra gli accessori che non dovrebbero mai mancare nella progettazione di un buon impianto di irrigazione, vi è sicuramente il sensore pioggia. Sempre più spesso si tende a parlare di risparmio idrico, non solo dal punto di vista del risparmio economico ma anche nell'ottica della tutela di un bene prezioso che non va sprecato.

Stampa
31
Dicembre
2013

Svuotare l’impianto di irrigazione, il drenaggio manuale

Una delle operazioni fondamentali per mantenere in buono stato di efficienza l’impianto di irrigazione, da effettuare prima dell’arrivo delle gelate invernali, è il suo svuotamento dall’acqua residua. E’ importante infatti che tutta l’acqua rimasta all’interno delle tubazioni venga eliminata

IRRIGAZIONE

Le erbe del prato come ogni organismo vegetale necessitano di acqua per reintegrare le perdite di vapore acqueo che si verificano attraverso gli stami. Una irregolare irrigazione del giardino, specialmente nei periodi di siccita' porta ad una perdita di elasticita' dei fili d' erba ed un rapido cambiamento di colore, le foglie ingialliranno fino a diventare brune. L' aridita' può favorire l' insediarsi di patogeni ed erbe infestanti e ridurne lo sviluppo complicandone la sopravvivenza soprattutto nei periodi più caldi. Le irrigazioni variano a seconda del clima e del tipo di terreno, passando così da una o due volte a settimana fino ad irrigare tutti i giorni. La scelta degli irrigatori da utilizzare dipende dalle dimensioni e dalla forma del terreno da irrigare. Gli irrigatori possono essere di tipo statico e dinamico. Realizzare un buon impianto di irrigazione vuol dire assicurare al nostro prato un' innaffiatura costante e adeguata. Bisognera' tener presente che in base all' esposizione sara' utile diversificare le aree a seconda delle esigenze idriche. L' irrigazione residenziale, grazie al recente sviluppo di tecniche e materiali irrigui, specializzati, incoraggia privati ed appassionati del verde a fare investimenti adeguati e scelte ragionate in attrezzature per l' irrigazione al fine di mantenere in buona salute piante, aiuole e tappeti erbosi ottenendo così soddisfacenti risultati estetici. Bagnare a mano il giardino non e' mai la soluzione migliore, si rischia oltre allo spreco di molta acqua, che allo stesso tempo non viene mai ben distribuita, un ulteriore spreco di denaro in quantita' e qualita' di materiali che raramente eseguono idoneamente la loro funzione. La soluzione ideale è un impianto di irrigazione interrato, per evitare l' intralcio di tubi e accessori, che funzioni in automatico, senza il bisogno di muovere un dito, liberandovi così da un impegno quotidiano, ma soprattutto dandovi la possibilita' di andare in vacanza tranquilli perche' il giardino si irriga da solo. E' oggi possibile, grazie alla vasta gamma di prodotti per irrigazione a disposizione, ottimizzare l' impianto a seconda di cio' che si intende irrigare, dal prato all' aiuola fino al singolo vaso. Il prato necessita di un impianto di irrigazione fisso a scomparsa che deve essere studiato in maniera tale da soddisfare la necessita' del tappeto erboso tenendo conto dell' esposizione solare del terreno e della costruzione del giardino circostante. Problemi risolvibili grazie all'utilizzo di vari modelli di irrigatori, da quelli statici a quelli dinamici, dai sottochioma a quelli ad allagamento, tutti irrigatori con tipologie di getti idonei ad ottenere la migliore distribuzione d' acqua possibile, affinche' non si abbiano superfici sotto irrigate o non irrigate affatto, e con svariate regolazioni sia di portata che di gittata dell' acqua. Per colture floricole, orticole e frutticole il sistema più diffuso e più idoneo allo scopo è l' irrigazione a goccia; l' erogazione dell' acqua avviene mediante numerosi gocciolatori posti nelle immediate vicinanze delle piante, da cui fuoriesce in piccole quantità e a bassa velocità.